Picco influenza 2022: un aiuto per Medici di Famiglia e Pediatri

Si prevede che sarà la peggiore epidemia influenzale dal 2009, e sta già mettendo a dura prova Medici di Medicina Generale e Pediatri. Alcuni provvedimenti consigliati per riuscire a gestire il carico dei pazienti durante il picco, che si stima porterà 170 mila casi al giorno tra Covid e Australiana.

Continua a leggere

Picco influenza 2022: un aiuto per Medici di Famiglia e Pediatri

Si prevede che sarà la peggiore epidemia influenzale dal 2009, e sta già mettendo a dura prova Medici di Medicina Generale e Pediatri. Alcuni provvedimenti consigliati per riuscire a gestire il carico dei pazienti durante il picco, che si stima porterà 170 mila casi al giorno tra Covid e Australiana.


Report: troppa burocrazia e poco tempo. Le difficoltà di MMG e specialisti

Il carico burocratico e la condizione economica da un lato, lo stress e il bilanciamento con la vita privata dall'altro. Su questi fattori sembra giocarsi oggi, a due anni e mezzo dall’inizio della pandemia, la situazione professionale di medici specialisti e medici di medicina generale.


Salute pediatrica: le startup più innovative

 


Come comunicare informazioni ai pazienti sulla pagina Facebook del tuo studio medico

Prima di continuare con questo articolo, ci teniamo innanzitutto a chiarire un punto fondamentale: Facebook può avere altre funzioni per il tuo studio medico che non siano soltanto quelle inerenti alla promozione e al marketing medicale. Infatti, può risultare anche molto utile per migliorare la comunicazione con i pazienti e fornire informazioni importanti senza perdite di tempo.


Medici di Medicina Generale: i 10 più amati dai pazienti

Quando parliamo ai Medici di Medicina Generale della possibilità di attivare le recensioni dei pazienti sul profilo MioDottore la reazione iniziale è spesso scettica.

Il nostro sistema permette ai pazienti di raccontare la propria esperienza senza giudicare il piano di cura o le competenze del medico e tutte le recensioni sono verificate e moderate. Tuttavia i medici di famiglia non amano “essere sotto i riflettori”, essendo abituati a vivere la relazione con i pazienti giorno dopo giorno, nella vicinanza del proprio ambulatorio.

I pazienti, al contrario, sono felici di esprimere la loro gratitudine, come è dimostrato dal 90% di recensioni positive pubblicate. Abbiamo selezionato 10 profili di Medici di Medicina Generale particolarmente amati dai propri pazienti. Ecco come parlano di loro.


Migliorare l’aderenza terapeutica attraverso la relazione medico paziente

Il paziente arriva in studio, a volte accompagnato da un familiare. Annuisce mentre il medico illustra la terapia, dice di aver capito. A distanza di un mese torna e ha preso i farmaci in dosi o orari sbagliati o ha addirittura sospeso la terapia.
La mancata aderenza alla terapia è una vera e propria emergenza che vede in prima linea i medici di medicina generale. Su 1.500 pazienti seguiti da ciascun medico di famiglia, infatti, 600 in media sono affetti da patologie croniche, secondo le stime diffuse dalla SIMG. Di questi, 1 su 2 non segue la terapia in modo adeguato.
Quali azioni può intraprendere quindi un medico di medicina generale per migliorare l’aderenza alla terapia?


Le 4 ragioni per cui un MMG dovrebbe essere presente sul web

Partiamo da un presupposto: quasi tutti i professionisti della salute, oggigiorno, nel mondo e in Italia, hanno una qualche forma di presenza attiva sul web. Attraverso le proprie pagine social, profili sui portali specializzati o tramite il proprio sito web (oppure, spesso, usano tutti questi strumenti in contemporaneamente). Perché è importante anche per un MMG?


Comunicazioni via mail con i pazienti: consigli ed errori da non commettere

Una comunicazione efficace tra medico e paziente è essenziale per migliorare il tuo studio medico e fornire un servizio di qualità per i tuoi clienti, e le email sono tra gli strumenti di comunicazione prediletti nella medicina digitale.


L'innovazione al microscopio: le 5 maggiori novità in campo medico-scientifico dell’ultimo anno

L’anno che si è da poco chiuso (così come quello precedente) ha portato con sé una grande serie di situazioni problematiche, in particolare per chi lavora nel settore medico-sanitario, ma anche diverse scoperte e passi in aventi in questo campo. Scopriamoli insieme.


Pazienti con dolore cronico e medicina digitale: un aiuto efficace?

Il trattamento dei pazienti con dolore cronico richiede una cura particolare da parte dei medici, in particolare il medico di medicina generale, che rimane nella maggior parte dei casi la prima figura alla quale si rivolgono.


Tumore al seno e prevenzione: novità dal mondo digitale

Ottobre è il mese della prevenzione del tumore al seno. Per questo, vogliamo provare ad analizzare cosa sia cambiato nel mondo digitale negli ultimi tempi e come questo avanzamento tecnologico possa essere in qualche modo un alleato contro questo tipo di patologie. 


Salute Mentale nell'era digitale: problemi e opportunità

Visto che questo è uno degli argomenti più discussi dell'ultimo periodo, vogliamo provare, nel nostro piccolo, ad analizzare problematiche, sviluppi e strumenti riguardanti questo tema, nell’ottica ormai attualissima della digitalizzazione e dell’E-Mental Health (la "salute mentale digitale").


Pazienti disabili e con fragilità: “sanità di prossimità” e medicina digitale sono le soluzioni?

Le persone che soffrono di disabilità rientrano tra i principali fruitori di servizi sanitari, e la cura di questa tipologia di pazienti rappresenta una porzione significativa dei costi per il sistema sanitario nazionale, ma anche una sfida importante per il settore privato.


Il vocabolario del marketing medicale online: i 22 termini indispensabili da conoscere

 


I medici Italiani sono felici? La ricerca di MioDottore

Quanti medici si definiscono “felici” in Italia? A quanto pare, la maggior parte: il 94% dei medici italiani è felice di svolgere il proprio lavoro

Questo è quanto emerge dalla ricerca condotta da MioDottore sul livello di felicità dei medici di differenti Paesi del mondo. Quali i fattori che determinano la felicità professionale per i medici italiani? Quali sono gli specialisti più felici? Cosa rende infelici i medici?


Medicina digitale: e-mail, WhatsApp e SMS stanno cambiando la comunicazione medico-paziente

Anche nel nostro Paese si sta affermando sempre di più la cosiddetta e-Health: la tutela della salute attraverso le nuove tecnologie, che apre la strada a nuove modalità di  di comunicazione medico-paziente.

Secondo una ricerca condotta dall’Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità della School of Management del Politecnico di Milano, medici e pazienti comunicano sempre più attraverso canali digitali.

Perché questo nuovo approccio alla comunicazione medico-paziente sta prendendo piede così velocemente e quali sono i suoi vantaggi?


Comunicare con i pazienti su internet: 3 errori da non commettere mai

 

Partiamo con una domanda a bruciapelo: qual è, a tuo parere, il settore che è stato maggiormente cambiato (a tratti addirittura stravolto) dall’avvento di internet?

Le tue risposte potrebbero essere diverse, tutte con un fondo di verità: il mondo del lavoro, l’imprenditoria, la ristorazione e, naturalmente, la medicina stessa.

Una cosa, tuttavia, è cambiata più di ogni altra grazie a internet, al punto da condizionare totalmente la nostra vita quotidiana e lavorativa: la comunicazione.

In un’epoca in cui 8 pazienti su 10 cercano su internet informazioni sulla salute e sui medici, è fondamentale saper comunicare anche attraverso i canali che la rete ti offre.


Articoli più letti