Salute pediatrica: le startup più innovative

 

 


Con i progressi della tecnologia che hanno coinvolto i dispositivi per la salute personale, la robotica, la stampa 3D, i biosensori e l'analisi dei dati, oggi il settore healthcare ha l'opportunità di promuovere lo sviluppo di tecnologie sanitarie su misura per i bambini. Ma quali sono le innovazioni e le iniziative che stanno rivoluzionando la medicina in ambito pediatrico?


Nella nostra indagine abbiamo considerato 5 startup innovative, tutte nate in Europa in ambito pediatrico. Il filo comune? Lo sviluppo di soluzioni sempre più avanzate per comprendere, anticipare e analizzare le esigenze dei più piccoli a 360°.

 

Le startup più innovative in ambito healthcare pediatrico

Giocare d’anticipo: comprendere e prevenire i bisogni dei più piccoli

I bambini, specialmente quando sono molto piccoli, non riescono a comunicare come farebbe un adulto: ecco che, dunque, in ambito sanitario prendono piede tutte quelle iniziative volte a comprendere meglio e in tempi estremamente ridotti lo stato di salute dei bimbi, così da poter intervenire tempestivamente a ogni loro bisogno, specialmente nei primi giorni di vita.

 

Qui entra in gioco Calmark, la startup che ha messo a disposizione un rivoluzionario kit di strumenti volti a ottimizzare le cure neonatali (compreso il primo soccorso), riducendo al contempo i costi di attesa e di gestione anche in quelle parti del mondo non attrezzate con laboratori ospedalieri di ultima generazione.

 

E per quanto riguarda la prevenzione? Anche in questo caso, ogni bambino ha un modo unico di comunicare, anche quando si tratta di problemi di salute.

 

NeoPrediX ha questa come mission principale: prevenire per curare. Il loro sistema di previsione smart è in grado di personalizzare e ottimizzare i trattamenti sanitari pediatrici in base alle esigenze specifiche di ogni bambino. Come? Attraverso strumenti di monitoraggio che funzionano grazie all’utilizzo di algoritmi e altre tecnologie sanitarie digitali per il trattamento neonatale e perinatale. In questo modo, i dati possono essere analizzati da neonatologi, pediatri e ricercatori scientifici per migliorare sempre di più le frontiere della prevenzione in ambito pediatrico.

 

Quante chiamate (e WhatsApp) ricevi dai pazienti?

Scopri come i Medici di Medicina Generale hanno semplificato la gestione delle richieste e risparmiato fino a 2 ore al giorno

Guarda le testimonianze

 

 

Comunicazione: come entrare nel loro mondo e comprendere il loro linguaggio

 

Enormi progressi sono stati fatti anche per riuscire a interpretare il linguaggio dei neonati, dunque fin da quando i bambini comunicano attraverso vagiti, pianto e grida. Come ci si comporta in questo caso?

 

Zoundream è una startup che ha inventato un sistema rivoluzionario che, grazie all’intelligenza artificiale, è in grado di tradurre e analizzare i versi prodotti dai neonati. Si tratta di un’avventura innovativa che punta a utilizzare questa tecnologia per la prevenzione e la diagnosi di patologie legate, ad esempio, a disturbi specifici del linguaggio, iperattività ma anche disturbi dell’udito e la SIDS.

 

L’infanzia di ogni bambino è un momento di sperimentazione, avventure e scoperta. Tuttavia, a volte le condizioni di alcuni bambini possono rendere più difficile entrare nel loro mondo. In questo caso parliamo di autismo, disturbi cognitivi, disabilità o sindrome di Down e molto altro.

 

In questi casi allora viene in aiuto Leka, startup con la mission di riuscire a trasformare queste difficoltà in un gioco. Grazie alle nuove tecnologie in fatto di robotica, Leka offre un piccolo robot interattivo il cui scopo principale è stimolare e intrattenere i bambini affetti da disabilità, ma non solo: è in grado anche di supportare i genitori, i tutor, gli insegnanti e il personale sanitario ad affrontare il percorso di cura e miglioramento delle capacità cognitive del bambino, creando un ponte di comunicazione da entrambe le parti che possa assicurare un clima sereno.

 

Analizzare e ascoltare le difficoltà degli adolescenti

L’adolescenza è una delle fasi più delicate della vita di un essere umano. Non esiste adolescente che non voglia confrontarsi col mondo, ed è importante in quest’ottica avere un occhio di riguardo in più non solo sulla salute fisica, ma anche quella mentale. Più che mai bisogna porre attenzione ai disagi e alle difficoltà degli adolescenti, specie nel momento in cui vediamo insorgere sintomi e disturbi psichiatrici.

 

Sentirsi parte di una comunità, in un’età così delicata, è estremamente importante: ecco allora Kooth, una startup che ha concesso a centinaia di ragazzi di accedere a cure psicologiche di alta qualità senza rinunciare a sentirsi parte di un gruppo, accolti e supportati dall’esperienza di un'assistenza sanitaria psicologica efficace, personalizzata e totalmente digitale.

 

Tra gli obiettivi della salute digitale vediamo un impegno anche diretto verso il benessere psicologico e la presa di consapevolezza dei disturbi mentali, migliorando la salute di bambini e ragazzi di tutto il mondo.

Non solo Europa

Attraverso dispositivi elettronici come tablet e smartphone, i bambini si interfacciano con la tecnologia fin dalla tenera età, esponendosi a diversi pericoli. I display che emettono luce blu, infatti, causano affaticamento degli occhi, e, sempre più pazienti pediatrici hanno bisogno di effettuare visite dall’oculista. 

 

Le startup pediatriche d’oltreoceano sviluppano soluzioni innovative che tengono impegnati i pazienti pediatrici durante una valutazione della visione aiutando a trattare i disturbi oftalmologici, come la startup statunitense NovaSight. L’azienda ha sviluppato EyeSwift, un sistema di valutazione visiva rapido, accurato, portatile e conveniente basato su una tecnologia avanzata di eye-tracking che utilizza l'intelligenza artificiale (IA) e gli algoritmi dei big data. Questo sistema analizza i movimenti degli occhi anomali per prevedere e curare non solo i problemi di vista, ma anche quelli neurologici.

In conclusione…

La medicina digitale oggi ha come prerogativa anche la salute dei più piccoli. La sfida e l’impegno nel trovare soluzioni sempre più avanzate e affidabili sono ormai all’ordine del giorno, specialmente nello sviluppo di nuovi software e strumenti in grado di venire incontro alle esigenze dei più piccoli.

D’altronde, saranno proprio le nuove generazioni a essere le principali responsabili del miglioramento della salute in tutto il mondo e, naturalmente, per ogni età.

 

Fonte